DES Parma

DES Parma - Distretto di Economia Solidale APS

Il progetto del Distretto di Economia Solidale (DES) del territorio parmense nasce da una vasta rete di associazioni che dal 2003 lavora sul consumo critico e l’Economia Solidale (ES), e i gruppi di acquisto solidale (Gas) che decidono di lavorare insieme per valorizzare e promuovere pratiche di economia solidale fondate sulle relazioni fiduciarie e solidali fra i soggetti della comunità.
Il progetto formalmente prende avvio nel 2007, con un tavolo costituito dai Gas e dalle organizzazioni che partecipano al progetto Semi di Futuro in collaborazione con Forum Solidarietà e col sostegno dell’Assessorato Politiche Sociali della Provincia. Si redige la carta dei principi del parmense, si redige la pubblicazione Economia Solidale in rete a Parma e provincia si organizzano iniziative pubbliche finalizzate a promuovere presso la cittadinanza i contenuti e la filosofia del DES, si supporta sul territorio l’avvio di Gas aderenti ai principi dell’ES (che passano da un numero di 10 a 34 dal 2007 ad oggi, circa un migliaio i nuclei famigliari coinvolti).
Nel settembre del 2008 nasce quindi l’associazione Verso il Distretto di Economia Solidale del territorio parmense, che nel 2019 con la riforma del terzo settore si decide di rinominare, Associazione DES Parma – Distretto di Economia Solidale – APS, costituita da diversi soci fondatori, fra Gas, produttori, persone fisiche, associazioni, cooperative sociali, cui via via si aggiungono altre realtà. Al DES sono infatti legati anche molti produttori che da tempo forniscono beni ai Gas e con cui si intrattengono relazioni anche di contenuto e pensiero.
La forte connessione fra i Gas locali, animati dall’intenzione di interloquire in modo propositivo e coordinato con la cittadinanza e dalla necessità di maturare competenze nel muoversi insieme su alcuni passaggi concreti tipici dell’economia solidale, porta all’avvio dei tavoli InterGAS come strumento di confronto e di lavoro coordinato fra i diversi gas del territorio relativamente agli ordini, agli acquisti e ai progetti da sostenere. Nasce col tempo la piattaforma di ordini gasaperto condivisa tra tutti i Gas per ordini comuni o dei singoli gruppi autonomamente, che viene gestita professionalmente col contributo dei Gas che provvedono con una quota annuale dentro la quota associativa del Distretto.
DES Parma partecipa attivamente alla vita dell’ES nazionale e regionale, tramite la presenza costante nel Creser, e dentro Co-Energia di cui è socio; in ambito locale è da sempre legata al Festival Kuminda e a tante associazioni con cui collabora. DES Parma trova un supporto organizzativo in Forum Solidarietà, ora CSV Emilia, Centro Servizi per il Volontariato di Parma.
Nel 2013/14 con una grande coinvolgimento di partecipanti DES Parma si fa organizzatore di INES 2014 (Incontro Nazionale di ES), realizzatosi in maggio 2014, bellissimo momento di condivisione a diversi livelli.
Nel 2013 prende l’avvio un percorso condiviso con molti produttori per la realizzazione di un Sistema di Garanzia Partecipata (SGP), che porta alla realizzazione di un protocollo sui principi, le prime schede tecniche e la partecipazione di un primo nucleo di visite e relativa creazione di un gruppo di produttori certificati (circa 15). Un secondo momento molto importante è legato alla nascita di Mercatiamo (segui anche https://www.facebook.com/mercatiamo), mercato biologico locale, che oltre alla certificazione biologica dei propri produttori partecipanti si avvale della garanzia partecipata in sostituzione e/o integrazione della certificazione stessa, con la volontà di creare un mercato dove i produttori si possano concepire come comunità. In questa seconda fase vengono realizzate molte altre schede specifiche su molte tipologia di produzione e l’integrazione di altrettanti produttori nella rete SGP del DES; negli anni a seguire fino a quest’anno sono stati visitati altri nuovi produttori e nel 2020 è stato messo in cantiere un nuovo giro di visite corposo, anche grazie alla nuova collaborazione con Oltrefood e la conoscenza di nuovi produttori.

Tipologia:
DES o rete locale
Tipo di segnalazione:
segnalato
GLT:
Sistemi di scambio locale
Sistemi locali di garanzia partecipata
Provincia:
Parma
Regione:
Emilia-Romagna
Indirizzo:

via Bandini, 6
43100 Parma PR
Italia

MAG6 Reggio Emilia

MAG6 è una cooperativa di finanza mutualistica e solidale nata a Reggio Emilia nel 1988.
Ha circa
1'500 soci, di cui 300 realtà collettive. La maggioranza dei soci vivono in Emilia Romagna.
Mag6 vuole promuovere la nascita e la crescita
della pratica dell’autogestione nei diversi ambiti della vita e per questo fine utilizza principalmente tre strumenti:

=> FINANZA MUTUALISTICA E SOLIDALE
Raccoglie circa 2.400.000 euro di capitale sociale dai propri soci (la quota minima è di 25 euro), che impiega interamente per erogare prestiti a propri soci che realizzano progetti ad alto valore sociale, ambientale, culturale, che difficilmente verrebbero sostenuti dalla sistema bancario tradizionale.

=> LA MUTUALITÀ FRA SOCI
Molti dei bisogni e dei desideri che abbiamo si possono realizzare riducendo sensibilmente la nostra necessità di denaro
, scegliendo di non rivolgersi direttamente al mercato ma chiedendo prima alla rete dei 1500 soci MAG, attraverso l'economia del dono e l'economia della condivisione, quindi senza utilizzo del denaro.

 => CONSULENZA E FORMAZIONE
MAG6 mette a disposizione dei soci momenti di formazione per aumentare la propria consapevolezza rispetto al rapporto che ognuno di noi ha con il proprio denaro, con le altre persone, con se stesso.

Inoltre offre strumenti operativi per portare nella propria vita, individuale o collettiva, quei cambiamenti che, con un maggior livello di consapevolezza, più facilmente prendono vita (ad esempio, fare della propria passione il proprio lavoro). Le aree su cui si sviluppa la consulenza e formazione MAG6 sono:

  1. Rapporto consapevole con il denaro;
  2. Competenze e strumenti imprenditoriali;
  3. Dinamiche comunicative e decisionali nei gruppi;
  4. Competenze personali trasversali (soft skill).

 MAG6 sta sperimentando un nuovo modello di sostenibilità economica denominato “sostenibilità condivisa” perché, a fianco dell’economia di mercato, si sviluppi sempre di più anche un’economia di comunità, dove i costi dei servizi offerti vengano coperti su base volontaria a seconda delle possibilità economiche di ogni socio, così da evitare che il costo dei servizi MAG6 ricada interamente su chi li utilizza.

Tipologia:
produttore o fornitore
Tipo di segnalazione:
segnalato
Tipo di società:
Cooperativa
GLT:
Sistemi di scambio locale
Provincia:
Reggio Emilia
Regione:
Emilia-Romagna
Telefono:
0522-454832
Indirizzo:

Via Vittorangeli, 7/c-d
Reggio Emilia RE
Italia

GASS

Gruppo d'Acquisto Solidale Salsomaggiore
Il GASS di Salsomaggiore Terme (PR) è nato nel 1994 come “costola” del Gas di Fidenza col quale collabora strettamente; abbiamo infatti in comune quasi tutti i produttori e un locale, anche dotato di cella frigo, dove effettuare le consegne.
Il gruppo è costituito in associazione (assemblea dei soci, consiglio, tesorieri, gestori).
Attualmente (2017) il gruppo ha circa 60 soci dei quali circa un terzo molto attivi, un terzo che partecipa solo saltuariamente sia agli acquisti che alle attività del gruppo mentre gli altri partecipano ma non sempre con continuità.
I prodotti distribuiti sono: cereali, sfarinati e legumi, pasta, formaggio Parmigiano Reggiano Bio di montagna e di pianura, formaggi di pecora e capra, yogurt, prodotti da forno confezionati (pane e pasticceria), olio extra vergine d'oliva, frutta e verdura fresca, vino, birra artigianale, aceto balsamico tradizionale di Reggio Emilia, miele, detersivi e prodotti per l’igiene personale eco compatibili.
Si privilegiano produttori piccoli e locali coi quali è facile avere rapporti diretti, per gli altri si organizzano visite e incontri. Il rapporto coi produttori viene tenuto da un socio gestore che organizza ordini e consegne. La gestione degli ordini e dei pagamenti avviene tramite internet utilizzando GASAPERTO, un programma open-source nato all'interno di un Gas e poi cresciuto e adottato dai Gas del distretto di Parma.
I costi organizzativi (affitto locali, trasporti, spese bancarie e altro) vengono esclusivamente coperti dalla quota associativa annuale che attualmente è di 30€ dei quali 10€ vengono girati al DES Parma (Distretto di Economia Solidale del territorio parmense) come sostegno alle attività, ai progetti e alla manutenzione di GASAPERTO.
Il Gas partecipa attivamente ai lavori del DES Parma e del CRESER (Coordinamento Regionale Economia Solidale Emilia Romagna) attraverso il contributo di alcuni soci.

Tipologia:
Gas
Tipo di segnalazione:
segnalato
Tipo di società:
Associazione
Temi:
Produzione, commercio e consumo solidale e responsabile
GLT:
Sistemi di scambio locale
Abitare solidale
Provincia:
Parma
Regione:
Emilia-Romagna
Indirizzo:

Via Cotignaco Massari 203
43039 Salsomaggiore Terme PR
Italia