Casa Bettola nasce nel 2009 con l’occupazione di una casa cantoniera nella prima periferia di Reggio Emilia, per rispondere alla crisi economica e le sue conseguenze sociali e ambientali nella città e sul territorio.
Oggi la casa cantoniera è uno spazio di mutualismo che funziona grazie all’autogestione e la cooperazione dal basso. Un luogo in cui creare connessioni tra ambiti solo apparentemente divisi come il diritto all’abitare e la tutela dei beni comuni, i diritti al lavoro e la difesa della scuola pubblica.
Casa Bettola vuole essere un cantiere d’idee e pratiche, dove elaborare alternative e costruire progetti che rispondono ad esigenze che emergono nel quartiere, nella città e sul territorio.
La casa cantoniera, che per tanti anni è rimasta abbandonata ed inutilizzata, è riqualificata giorno dopo giorno tramite l’autorecupero e l’autocostruzione, per essere restituita alla città con un’identità e una funzione collettiva, di partecipazione e condivisione.

Tipologia:
gruppo di cittadini
Immunità Solidale a Reggio Emilia eser 01/05/2020

A Reggio Emilia gli spazi sociali di Casa Bettola, Laboratorio AQ16 e Città Migrante si sono messi insieme per aiutare chi è più in difficoltà in questo periodo.