Da REES Marche per i terremotati

Author: redazione / Date: Gio, 08/09/2016 - 08:02 / Tags:

Qui sotto trovate il messaggio inviato dalla rete di economia solidale marchigiana su cosa fare per aiutare i terremotati.

Cari amici delle Reti di economia solidale e dei Gas,
   alcuni Gas e alcuni rappresentanti di associazioni e reti solidali ci hanno chiesto cosa suggeriamo di fare per i terremotati delle Marche. Dopo un breve scambio in lista, facciamo qui di seguito alcune proposte.

1. SOSTEGNO AD UN NOSTRO SOCIO.
Un problema grave è che le attività sul territorio rischiano di scomparire.  Questi territori interni già erano in difficoltà e a rischio spopolamento; con il terremoto la situazione si aggrava, sia per le persone decedute che per il danneggiamento delle poche attività e strutture di servizio che erano presenti. Urgente sarebbe di sostenere le attività che sopravvivono non abbandonando questi luoghi come meta delle proprie vacanze.
Non abbandoniamo l'Appennino e le attività che ci sono, ma valorizziamole con il sostegno di tutti quelli che amano la natura e i territori interni! E intanto promuoviamo la costruzione di case e strutture veramente antisismiche!
Noi di REES Marche abbiamo sul territorio terremotato uno dei nostri soci, che è stato colpito pienamente in una sua attività principale.  Si tratta della Cooperativa Forestalp, tour operator, specializzato nelle attività con la natura (sia con le scuole che con ogni altro soggetto), che ad Arquata gestiva il Centro dei Due Parchi, il quale rappresentava il loro luogo principale di attività.
http://www.forestalp.com/home/ospitalit%C3%A0
http://www.centrodueparchi.it
Sulla loro pagina Facebook trovate i messaggi di solidarietà che gli stanno arrivando:
https://www.facebook.com/centrodueparchi
La struttura, di proprietà del Comune di Arquata, e affidata ai due parchi dei Sibillini e Gran Sasso e della Laga, per avervi fatto lavori di ristrutturazione, era stata affidata a Forestalp in gestione. E' stata l'unica che ha retto bene al terremoto e tutti i 40 ospiti sono rimasti illesi, nonostante la grande paura; ma ora ha il vuoto intorno, perché sono crollate le poche attività del paese (un albergo, il panificio, ecc.) e le strutture pubbliche e parapubbliche e anche i dintorni sono disastrati.  I 4 dipendenti di Forestalp del posto, fra cui una socia della cooperativa, che lavoravano nella struttura, sono ora nelle tende del campo dei terremotati, insieme alle loro famiglie, rimasti senza casa agibile e senza lavoro!  In questi giorni la struttura è stata requisita dal Comune di Arquata per portarvi i propri uffici e varie altre attività, perché è una delle poche agevoli. Per vari anni, forse per sempre, non potrà tornare nella disponibilità di Forestalp.
I nostri amici non hanno intenzione di mollare, ma proporranno ancora le loro attività in ogni bel luogo della Regione in cui sia loro possibile, continuando a guidare iniziative nella natura. Per primo speriamo che, in qualche modo, sia possibile continuare a farlo in questo vasto e bellissimo territorio naturale, del Parco dei Monti Sibillini e dei Monti della Laga, poi sul parco della Gola della Rossa e Frasassi e sul parco del Conero.  Però ora sono senza una base logistica e per l'alloggio dovranno ricorrere a strutture gestite da altri.
Noi lanciamo la Campagna "Facciamo le nostre ferie nelle Marche, con la cooperativa Forestalp",
seguiamoli sul loro sito: http://www.forestalp.com
iscriviamoci alla loro newsletter: http://forestalp.us6.list-manage2.com/subscribe?u=472ec80910&id=e401025f03 tenendoci informati.
Chi vuol dare subito un contributo può versarlo sul loro conto
FORESTALP soc. coop.
Unicredit - Filiale di Sirolo
CODICE IBAN: IT88P0200837621000040059186  
con due possibili motivazioni: "donazione" oppure "anticipo per partecipazione a vostre attività e proposte turistiche" (l'importo sarà conteggiato e detratto al momento della partecipazione all'attività). La partecipazione alle attività Forestalp potrà anche essere un regalo che si fa a favore di amici e parenti (regalo di compleanno, di Natale, ecc.).
In particolare chi organizza uscite con le scuole è pregato di interpellare Forestalp:
Telefono 071 9330066
email: info@forestalp.it
Anche chi conosce insegnanti potrà proporre loro la scelta delle attività di Forestalp.

2. CREAZIONE DI UNA FONDAZIONE A FAVORE DELLE ZONE COLPITE.  Un possibile progetto potrebbe essere quello di creare una fondazione, di carattere sociale e comunitario, controllata dal basso, che raccolga donazioni e beni, per promuovere le attività delle zone interne, di montagna e alta collina e, in particolare, quelle colpite dal sisma. Su questo vorremmo sentire il vostro parere.

3. FINANZIAMENTO DI PROGETTI PER IL TERRITORIO TRAMITE IL CROWDFUNDING (FINANZIAMENTO COLLETTIVO).
Si tratta di raccogliere denaro per iniziative specifiche di rilancio o mantenimento delle attività del territorio terremotato.  Proprio in  questo periodo come associazione abbiamo proposto di attivare (dentro Social Business World, un Portale etico, creato e gestito da nostri soci e pensato per le reti di economia solidale) una piattaforma di crowdfunding con cui raccogliere denaro per iniziative di economia solidale. Se tutto andrà bene dovrebbe partire presto e poi si potrà lanciare un'iniziativa di finanziamento per progetti a favore dei territori colpiti dal terremoto, presentati da chi intende realizzarli sul posto.

4. INVIO DI DENARO PER LA ZONA
Chi voglia invece fare una donazione non specifica, ma a vantaggio di tutto il territorio terremotato delle Marche, potrebbe inviare il denaro al Comune di Arquata, che è quello colpito, sia al centro che nelle sue frazioni (come Pescara del Tronto), per aiutarlo nelle attività di ricostruzione.
Ecco i dati:
COMUNE ARQUATA DEL TRONTO
Intesa San Paolo - Filiale di Arquata del Tronto
CODICE IBAN: IT33W0306969370100000000246
CODICE BIC PER BONIFICI ESTERI "BCITITMM"
Causale: "Solidarietà terremoto"

Foto di Forestalp

Categoria: 
Dove: 
Chi: 

Commenti

amalia fumagalliMar, 13/09/2016 - 16:40 September 13, 2016

Grazie per le informazioni date sulle varie possibilità di aiuto alle persone che hanno subito il terremoto.Il nostro GAS vorrebbe sapere se ci sono produttori nella zona coplita dal terremoto che possono essere sostenuti attraverso l'acquisto dei loro prodotti (per es. formaggi).Lascio la mia mail: amaliafumagalli@libero.itIl GAS è in provincia di Milano.amalia

BOMAMar, 08/11/2016 - 10:42 November 08, 2016

Mi unisco alla richiesta di Amalia, faccio parte del Gas di Ospitaletto (Bs) e ci piacerebbe sapere se si può sostenere qualche produttore.Mia email: bruk02@hotmail.it.Grazie,Michela

Iscriviti alle mailing list.