Dalla Francia alla Sicilia per la coproduzione di avocado

Author: redazione / Date: Mar, 30/05/2017 - 22:26 / Tags:

Il 21 maggio a Catania è stato firmato un accordo storico di coproduzione tra le 13 associazioni francesi dei cortocircuiti e i produttori de Le Galline Felici per la conversione dei campi e gli investimenti necessari a produrre avocado. Il patto lega per dieci anni migliaia di famiglie francesi ai contadini siciliani, consolidando un rapporto di fiducia costruito negli anni.

Coproduzioni di avocado: Galline Felici e Ass. francesi unite per 10 anni in un progetto comune

Relazioni forti generano azioni concrete e significative per il territorio.
Fare politica attraverso la produzione di cibo buono ed etico, la salvaguardia dei diritti di tutti i soggetti e la tutela dell’ambiente, rappresentano il filo comune del patto storico suggellato domenica 21 maggio a Librino, quartiere di Catania simbolo di resilienza, speranza e rinascita, tra 13 associazioni francesi di consumatori critici, attenti e solidali ed il Consorzio Siciliano “Le Galline Felici”.
Circa 7 mila le famiglie francesi aderenti al progetto della coproduzione di avocados, da realizzarsi nelle aree più vocate alla base delle pendici est dell’Etna, in terra di Sicilia;
- 5 i produttori interessati in qualità di soci del Consorzio o in procinto di diventarlo nei prossimi mesi, dopo più anni di reciproca conoscenza e affiancamento.
- 66 mila Euro l’importo da investire nelle nuove coproduzioni.
- 10 anni la durata del patto che vede produttori biologici siciliani e 13 associazioni francesi ancora più uniti in un progetto corale, attuazione di ragionamenti che varcano i confini geografici e che diventa esempio per tutti coloro che, dal basso e concretamente, agiscono verso il cambiamento auspicato dai più.
- 4 gli ettari complessivamente in via di impianto, frazionati in diversi appezzamenti, molti in consociazioni.
- 3/400 mila gli euro di produzione vendibile annua a regime.
Lo spirito e l’agire di questo nucleo di produttori biologici, sognatori ma concreti attori dell’attivazione di processi pioneristici a livello territoriale e non solo, ha intercettato, grazie alla forza delle relazioni, del confronto, dell’amicizia e delle reciproche esigenze ed aspettative, la volontà dei gruppi francesi di progettare assieme per un lungo periodo un’azione simbolica ma numericamente molto significativa, che parte dal cosa produrre, dove farlo, perché e come, spostando in avanti l’orizzonte delle cose possibili da realizzare, rigorosamente insieme.
A darne notizia sono le donne e gli uomini di “Le Galline Felici”, che congiuntamente agli amici francesi, partono da questa nuova scommessa per lanciare ulteriori sfide.
Sfide che implicano importanti e strategiche scelte su tematiche politiche, culturali e colturali che direttamente ed indirettamente riguardano questioni sensibili (tra cui un’intelligente integrazione dei migranti), attinenti alla gestione delle relazioni umane, delle proprie aziende e del Consorzio, contenitore democratico e casa comune di tutti i soggetti coinvolti e dei loro sogni di un’Altra Economia, vantaggiosa per tutti e non solo per qualcuno.

Cristiana Smurra

Categoria: 
Dove: 

Iscriviti alle mailing list.