Stati Generali del Lavoro a Vaie (TO)

Author: redazione / Date: Dom, 08/09/2013 - 00:00 / Tags:

Ad un passo dalle consuete manifestazioni autunnali in difesa dell’occupazione e del diritto al reddito, la Val di Susa e l’Associazione Etinomia, in collaborazione con il Movimento NoTav lanciano la sfida ad amministratori, imprenditori e cittadini, convocando per il 27, 28, 29 settembre 2013, a Vaie, gli Stati Generali del Lavoro.

Otto tavoli tematici aperti a tutti formuleranno proposte concrete per superare le attuali dinamiche depressive e dichiarare che è possibile dare una svolta e riformare il Sistema Lavoro con riflessioni dal basso, attingendo ad esperienze e sperimentazioni già avviate sul territorio.

La proposta di affrontare il tema del lavoro dal punto di vista più generale possibile scaturisce dall’evidenza della criticità dell’attuale situazione economica ed occupazionale, oltre alla sentitissima esigenza di elaborare proposte concrete e coraggiose che non sono patrimonio delle azioni di governo tradizionali.
E’ indubbio che il Movimento No TAV e la Val di Susa abbiano dimostrato una capacità propositiva fuori dal comune: occorre quindi assumere la responsabilità del tentativo di tracciare una strada. I punti di forza sono da ricercare tra le esperienze concrete che la Valle ha già posto in atto in questi anni, la credibilità che il Movimento tutto ed Etinomia hanno saputo conquistare in tutta Italia, la particolare sensibilità di alcuni amministratori locali. Il quadro entro cui muoverci è quello della decrescita, della sostenibilità e della solidarietà, argomenti ampiamente discussi ed assunti come validi. Affronteremo questo percorso con la massima concretezza, dichiarando la comune insofferenza nei confronti di modelli vecchi ed inefficaci che vengono imposti alla popolazione sempre più stremata e sfiduciata. Al contempo solleveremo questioni dimenticate benché cardinali, quali il benessere dell’uomo, il diritto all’esistenza, il significato di lavoro e di garanzia di reddito.
L’evento prevede momenti di approfondimento e di intrattenimento culturale, banchetti informativi, presentazioni e proiezioni. Il cuore della manifestazione è tuttavia rappresentato dagli otto tavoli tematici a cui delegato il compito, partendo possibilmente da esperienze concrete già avviate, di elaborare proposte di indirizzo o legge da sottoporre agli apparati di governo o parlamentari, ai vari livelli di giurisdizione (locale, regionale, nazionale). I soggetti partecipanti si cimenteranno nella redazione di protocolli di intesa per la sperimentazione di rapporti economici innovativi, i cittadini saranno incoraggiati a sperimentare pratiche e percorsi in grado di rispondere alle situazioni emergenziali ricorrendo ai legami di comunità e solidarietà.
Sono invitate a condividere esperienze e idee tutte le persone che ritengono di poter offrire il proprio contributo alla progettazione di un percorso concreto ed organico attuabile a breve termine. Le porte sono aperte a tutti, cittadini, imprenditori e amministratori, purché abbiano il coraggio di superare i pregiudizi ed assumere la responsabilità di diventare protagonisti del futuro e delle sorti del territorio.
Gli otto tavoli tematici sono caratterizzati da titoli evocativi che comunicano la misura della forza creativa e dell’entusiasmo che hanno animato le riunioni preparatorie:

  1. DIRITTO AD ESISTERE, SALUTE/BENESSERE, LAVORO DI CURA
  2. PRODUZIONE, COMMERCIO, DISTRIBUZIONE e CONSUMO
  3. REDDITO DI CITTADINANZA, DIRITTO E SIGNIFICATO DI LAVORO, OCCUPAZIONE E ”S-COLLOCAMENTO”
  4. CRISI, TRANSIZIONE E CAMBIAMENTO
  5. RUOLO DELL’IMPRESA E DEL MONDO COOPERATIVISTICO
  6. RUOLO DELLA FINANZA, POLITICA MONETARIA, MONETE LOCALI E COMPLEMENTARI
  7. INNOVAZIONE A SERVIZIO DEL TERRITORIO
  8. LAVORO: RUOLO DELLE AMMINISTRAZIONE ED ISTITUZIONI

L’evento avrà inizio nel pomeriggio di venerdì 27 settembre 2013, con la registrazione degli ospiti alle ore 18.00, presso i locali della palestra di Vaie. Le discussioni dei tavoli tematici si terranno dalla mattina di sabato 28 settembre, la partecipazione è libera ed aperta al pubblico ma consigliamo di segnalare la propria adesione per contribuire alla costruzione del percorso concettuale e del corpo delle proposte. Nella giornata di domenica è prevista la presentazione pubblica dei risultati con banchetti informativi ed approfondimenti.
Le proposte e le conclusioni saranno presentate agli amministratori partecipanti, sindaci, governatori, parlamentari. Saranno condivise pratiche per rispondere all’emergenza, saranno progettati percorsi per ridiscutere i paradigmi tradizionali ormai evidentemente illusori ed inefficaci. Tutto questo nell’ottica della concretezza e della collaborazione tra le parti.
Se accetti la sfida, gli organizzatori e gli ospiti attendono a Vaie i tuoi contributi e la tua partecipazione.

Data appuntamento: 
da Venerdì, 27 Settembre, 2013 a Domenica, 29 Settembre, 2013
Categoria: 
Dove: 
Fonte: 
Chi: