La legge e il suo percorso

L’Emilia Romagna è una delle poche regioni italiane che si è dotata di una legge per la promozione ed il sostegno dell’economia solidale e dei suoi principi: con la Legge regionale 19/2014 "Norme per la promozione e il sostegno dell’Economia Solidale" la Regione promuove lo sviluppo civile, sociale ed economico della collettività, in armonia con i principi e le finalità dello Statuto regionale e in linea con i principi espressi dall'Agenda 2030 dell'ONU e in particolare in riferimento all'obiettivo 12, "Assicurare modelli di produzione e consumi sostenibili". La legge quindi norma il vasto settore dell’economia solidale: un arcipelago di organizzazioni, piccoli produttori, consumatori consapevoli, aziende sostenibili che formano l’asse portante di un’economia ecologica e solidale. Nel lontano 2011 con la disponibilità di alcuni Consiglieri Regionali a operare con pari dignità con gli attori dell'economia solidale dei vari territori regionali, e grazie al coinvolgimento attivo delle varie associazioni rappresentate nel CRESER (il Coordinamento Regionale dell’Economia Solidale), si è attivato un processo di scrittura di una legge durato circa tre anni. Si avvia quindi un innovativo e condiviso percorso di collaborazione tra attori dell’Economia solidale e rappresentanti delle Istituzioni regionali, con l'elaborazione di proposte da parte dei tavoli di lavoro del CRESER : Beni Comuni (Energia, Acqua, Consumo del Suolo); Reti di Economia Solidale; Sovranità alimentare; Finanza Etica Mutualistica e Solidale; Abitare Solidale. Ciò ha generato un progetto trasversale, inclusivo e aperto a tutte le forze politiche e a tutti gli Assessorati regionali. Si sono così raccolti e articolati i diversi temi di interesse sociale, culturale, ambientale ed economico declinati nel contesto dell’Economia Solidale. Il lavoro è proseguito fino al deposito della proposta di legge in Commissione Politiche Economiche, il 14 novembre 2013 e alla sua approvazione definitiva il 23 luglio 2014. La legge indica Principi e Valori di riferimento e delinea il potenziale di sviluppo dell’Economia Solidale. La novità più significativa, tuttavia, oltre ai contenuti della legge stessa, consiste nella sua modalità di elaborazione “dal basso”, partecipata e condivisa. A partire dalla consapevolezza che l’insieme dei soggetti dell’economia solidale e i rappresentanti delle istituzioni regionali utilizzano spesso codici e sistemi di riferimento molto diversi, si può affermare che il processo ha visto la decisa volontà di superare gli immancabili scogli e difficoltà per il raggiungimento di un risultato comune. Ora si auspica che tale spirito caratterizzi la normale applicazione della legge! Tutte le informazioni sulla Legge, sui suoi organi e su quanto è stato realizzato in questi anni si trovano nella sezione dedicata alla Legge regionale 19/2014 sul sito della Regione Emilia Romagna: https://imprese.regione.emilia-romagna.it/commercio/temi/economia-solidale

PDF icon Legge Regionale 19/2014