Alla ricerca di un senso

Iscritto da

6 anni
redazione , 25/01/2017

Si può immaginare una società diversa, un'economia diversa, dove non siano più tollerate disuguaglianze, ingiustizie e distruzioni? È possibile uscire da una logica di mercato che genera frustrazione, disfacimento, squilibrio sociale? Quali ne potrebbero essere le basi?
Con "Alla ricerca di un senso", Marc e Nathanaël ci invitano a condividere il loro rimettersi in questione, interrogando le nostre visioni del mondo attraverso il loro viaggio iniziatico e alle testimonianze di alcuni tra i grandi pensatori della nostra epoca, ma non solo.

Perché aderire ad un Gas, gruppo di acquisto solidale redazione 03/04/2016

Come funzionano, cosa acquistano e perché sono solidali?
Ai microfoni di Radiopace Verona abbiamo cercato di spiegare il variegato mondo dei Gruppi di Acquisto Solidale in Italia e i vantaggi di un modo di fare la spesa alternativo al classico supermercato.

Verso un nuovo ordine mondiale per vivere bene

Iscritto da

6 anni
redazione , 10/10/2014

Il vertice del G77 del 14-15 giugno 2014 ha visto la partecipazione di due terzi dei governi del mondo (134 paesi), rappresentanti oltre il 60% dell'umanità. Decine di presidenti, ministri e ambasciatori sotto l'egida dell'Onu hanno sottoscritto una dichiarazione intitolata "Per un nuovo ordine mondiale per vivere bene".

A scuola di convivialità

Iscritto da

6 anni
redazione , 02/03/2014

Questa estate ho partecipato all'incontro nazionale dei Bilanci di Giustizia, un'occasione per riflettere sulla necessità di gruppi che esercitano la convivialità in questo passaggio d'epoca.

Dal benvivere al ben-convivere

Iscritto da

6 anni
redazione , 27/01/2014

Il primo Gas è stato fondato a Fidenza nel 1994, e nel preparare i festeggiamenti per il ventennale di questo movimento multiforme viene spontaneo proporre qualche valutazione a grandi linee su cosa è stato fatto e cosa resta da fare.

Sobrietà

Iscritto da

6 anni
redazione , 11/04/2005

L'ultima fatica di Francesco Gesualdi è in primo luogo un compendio sintetico, piano e lineare dell'attuale analisi, scenario e strategie verso il mondo diverso e possibile. Il linguaggio è ancora lo stesso della scuola di Barbiana: chiaro e semplice, accessibile a chiunque, non una ridondanza né una parola di troppo.

Invito alla sobrietà felice

Iscritto da

6 anni
redazione , 10/01/2004

"Io mi chiedo se è vero che vogliamo stare meglio, quando quotidianamente facciamo di tutto per stare peggio. Cioè, facciamo una cosa sola: obbediamo ciecamente al mercato, al furore tecnico-economico che domina il mondo. Lavoriamo di più, più in fretta, più ansiosamente. Per che cosa? Già chiederselo è un miracolo, perché non c'è più tempo per chiederselo" (Alex Langer).