Le Terre di Don Peppe Diana

Abbiamo il piacere di offrirvi la possibilità di contribuire allo sviluppo ed alla crescita delle attività di una cooperativa sociale che gestisce beni confiscati alla criminalità organizzata in Campania, nel territorio della provincia di Caserta.
Noi soci della Coop. Soc. “Le Terre di don Peppe Diana – Libera Terra” dedichiamo il nostro impegno alle produzioni tipiche del nostro territorio di appartenenza, in coerenza con l’ideale di Qualità nella Legalità che contraddistingue i frutti del lavoro dei soci delle cooperative Libera Terra, garantendo la miglior qualità e la massima affidabilità ai prodotti che mettiamo a disposizione tramite lo stabilimento caseario.
Il nostro territorio è stato per troppo tempo violentato e deturpato della sua bellezza e della sua civiltà; la consapevolezza degli sfaceli che la camorra ha provocato alla nostra terra, unita al desiderio di superare la rabbia e l’indignazione ci ha fatto sfidare la timidezza per renderci in prima persona disponibili ad un vero progetto d’impresa e di riscatto economico e culturale che ha l’occasione di segnare una svolta nel lungo e difficile percorso di trasformazione che porterà le terre di camorra ad essere identificate d’ora in poi come le Terre di don Peppe Diana, sacerdote simbolo della rivolta popolare ai clan camorristici, percorso iniziato il giorno del suo assassinio, il 19 marzo del 1994.
Il comparto bufalino ed il mercato della mozzarella di bufala nel corso degli ultimi decenni non è stato indenne da inquinamento dei circuiti legali e sleale concorrenza. Diverse aziende bufaline e caseifici sono appartenuti più o meno direttamente agli esponenti dell’organizzazione camorristica; la nostra avventura sta dimostrando come da un luogo di morte, violenza e sopraffazione – quale era lo stesso immobile su cui sorgiamo - possa veder luce un luogo di sane produzioni bufaline e di lavoro rispettoso della dignità delle persone coinvolte.
Grande attenzione è dedicata agli aspetti igenico-sanitari, tenendo sempre lo stabilimento all'avanguardia, permettendo all'azienda, con scrupolosa applicazione di mantenere gli standard di massima certificazione. Gli operatori del caseificio sono costantemente attenti affinché il prodotto arrivi sempre sicuro e genuino sulle tavole dei consumatori.
Il caseificio è stato inaugurato nel maggio del 2012 (http://www.youtube.com/watch?v=qlC4bVVr9XQ) e produce la Mozzarella di Bufala Campana DOP “Il G(i)usto della Mozzarella” e Ricotta di Latte di Bufala a marchio Libera Terra, ha una clientela che va dai singoli cittadini dei comuni limitrofi alle maggiore e più attive cooperative che gestiscono botteghe di commercio equo-solidale in Italia.
Nel rispetto di uno dei principi cardine del nostro progetto d’impresa, il coinvolgimento dei soggetti economici sani del territorio di appartenenza, con cui creare circuiti virtuosi che siano tangibili all’acquisizione di consapevolezza che l’economia vincente deve essere quella legale in contrapposizione al potere economico-criminale, ci accompagnano nel nostro percorso due aziende bufaline limitrofe al nostro stabilimento: Ponterè Cecere, fornitore dal primo giorno ed unico allevamento bufalino biologico del territorio e l’Azienda D’Amore, che ha offerto le maggiori garanzie per la salubrità della materia prima utilizzata ed è stata individuata in corso d’opera per aumentare le quantità delle produzioni senza compromettere lo standard qualitativo che si pretende da “Il G(i)usto della Mozzarella”. Gli allevamenti sono stati selezionati pretendendo il rispetto di tutte le normative nazionali e gli standard relativi alla sicurezza, alla salubrità dei prodotti e alla loro tracciabilità e sono costantemente controllati con analisi su materia prima e prodotto finito tramite uno dei più accreditati laboratori della provincia di Caserta.

Tipologia: 
produttore o fornitore
Tipo di segnalazione: 
segnalato
Indirizzo: 
CE
Italia
Provincia: 
Caserta
Regione: 
Campania
Segnalazioni: 
  • Le Terre di Don Peppe Diana è segnalato da GAStorino
Forniture: 
  • Le Terre di Don Peppe Diana fornisce GAStorino